Addominoplastica o lifting dell’addome è l’intervento che permette di rimuovere l’eccesso dermoadiposo di pelle o grembiule addominale a livello della parte bassa del ventre.

​Tale condizione si verifica maggiormente in pazienti ex obesi ma molto spesso di verifica anche in seguito a gravidanze in pazienti con una scarsa elasticità cutanea.
​Frequentemente l’eccesso cutaneo è associato ad una diastasi dei muscoli retti dell’addome ( cedimento muscolare della parete addominale), condizione che può essere

corretta durante lo stesso intervento.

​Con l’addominoplastica sarà possibile sbarazzarsi anche di gran parte delle odiate striae distensae (smagliature) che tanto affliggono l’estetica corporea.

​L’intervento si esegue in anestesia generale, dura circa 2 h e richiede una degenza di 1-2 gg.

​L’addominoplastica si esegue effettuando un’incisione a livello del basso ventre che verrà eseguita dopo un’attenta valutazione al fine di rendere nascosto l’esito cicatriziale conseguente.

​Durante l’intervento saranno inseriti dei drenaggi che verranno poi rimossi dopo 2-3 gg.
​E’ necessario indossare una guaina elasto-compressiva per circa un mese durante il quale è sconsigliata qualsiasi attività fisica.