La medicina e la chirurgia estetica si sono sempre rivolte alla correzione dei difetti del volto o del profilo corporeo sia per rimodellare sia per ringiovanire.

​ Poca considerazione finora è stata data al dorso delle mani con il risultato che talvolta a visi ben distesi e giovanili non corrispondono mani che sono spesso scarne, avvizzite e macchiate nonostante siano in primo piano durante la comune vita sociale e di relazione.

​Per questo si dice che le mani sono rivelatrici di età.

Oggi è possibile invertire i segni del tempo anche a livello delle mani con un programma di importazione USA che comprende diversi trattamenti di medicina e chirurgia estetica.

​ Il dorso delle mani scarne con tendini e vasi ben evidenti potrà essere trattato con infiltrazioni di filler (Radiesse) o di grasso (vd sezione sul lipofilling). Sia il Radiesse (vedi sezione dedicata) che il grasso hanno inoltre capacità stimolanti sul collagene migliorando anche lo spessore e la texture cutanea.

​Associando al riempimento peeling o dei laser adeguati alla rimozione delle macchie con programmi personalizzati si ottiene un miglioramento globale dell’estetica della mano ottenendo quella che gli americani definiscono heavenly hand.